SUITE PER UNA DONNA ASSOLUTAMENTE RELATIVA

Testi di Herbert Pagani

 

LATO 1

 

DONNA PAESAGGIO

Basso, Batteria, Chitarra acustica, Pianoforte, Organo a canne, Chitarra elettrica, Moog

 

Come quel bambino

Che voleva sorvolare le colline

Per vedere l'orizzonte senza fine

Del paese libertà.

 

Donna paesaggio

Ti sorvolo di carezze e nel mio viaggio

Vedo terre, maghi monti ed il miraggio

Della mia felicità.

 

Io ti canterò

Come il poeta greco dell'antichità

Tu sei quel fiore che si chiama eternità

Perché hai vent'anni e mille secoli di età.

Donna poesia

Sei un miracolo di ritmo e d'armonia

Sei la fragile fortezza che ci sia

Resisti al mondo ma l'amore ti aprirà

E dal paese del tuo corpo fioriranno nuove vite

Finché vita ci sarà.

 

Se al mondo resta un continente da salvare

Oggi so qual'é

Donna sarai tu.

Io ti canterò come il poeta greco dell'antichità

E la mia voce a mille voci si unirà

E sarà un inno alla tua nuda libertà

E la mia voce a mille voci si unirà

E sarà un inno alla tua nuda libertà.

 

IL VISO

Basso, Batteria, Pianoforte, Vibrafono, Clavicembalo, Cembalo basco, Mellotron, Moog.

 

Un aliante vola vola su di te

Fra satelliti ed uccelli

Con il mio paracadute scendo giù

Nel folto dei tuoi alberi capelli.

 

Le tue ciglia

 

 

TO BE CONTINUED